Luzzi: pista abusiva sequestrata

Lavori eseguiti senza le dovute autorizzazioni. Una denuncia
I Carabinieri Forestali di S.Pietro in Guarano hanno nei giorni scorsi posto sotto sequestro un’area in località “Fruscetto” nel Comune di Luzzi  e denunciato all’Autorità Giudiziaria, un uomo di Acri per l’apertura di una pista abusiva in area vincolata. 

Il sequestro è avvenuto a seguito di un controllo in tale località, caratterizzata da un bosco misto di castagno e quercia, nella quale è stata realizzata una pista di 150 metri per 3 di larghezza. Per la realizzazione della stessa è stato eseguito anche uno sbancamento di terreno saldo boscato. Lavori che necessitavano di nullaosta idrogeologico, poiché l’intera area in questione ricade in unica zona dei terreni sottoposti a vincolo idrogeologico forestale. Lavori risultati eseguiti senza prescrizione alcuna e che hanno determinato la denudazione del terreno saldo, la perdita di stabilità e il turbamento della regimazione delle acque. Le indagini hanno accertato che la ditta esecutrice dei lavori era priva delle autorizzazioni necessarie e per tale motivo si è proceduto al sequestro dell’area e alla denuncia del titolare della stessa per aver realizzato i lavori senza alcun titolo abilitativo, in un’area sottoposta a vincolo paesaggistico e ambientale provocando il deturpamento della stessa. 

 

 

Stampa Email

Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna