Trebisacce: un progetto per consolidare il Portile

Redatto un progetto per rinforzare e riqualificare il Pontile di approdo. Rimesso a nuovo il Lungomare attraverso il massiccio finanziamento di oltre 2muilioni di euro, l’amministrazione comunale incarica ha deciso di riservare la sua attenzione allo storico Pontile di approdo, testimone del tempo e simbolo della tradizione marinara della cittadina jonica. 

In realtà la sua parte superiore, contestualmente ai lavori del Lungomare, è stata risanata, ricoperta da rivestimento con apposito legname resistente all’acqua e all’umidità, arredato di luci e dei punti di attracco, ma la sua struttura portante, sottoposta alla furia delle onde, abbisogna di interventi di ripristino e consolidamento. E siccome la Regione - Dipartimento Agricoltura e Risorse Agroalimentari - ha emanato un Bando Pubblico sullo Sviluppo Sostenibile della pesca a sostegno dei porti, dei luoghi di sbarco, delle sale per la vendita all’asta del pesce, per i ripari della pesca e che tra gli interventi ammissibili vi è la possibilità migliorare le infrastrutture esistenti, l’esecutivo comunale intende approfittare di questa opportunità. «Considerato dunque – si legge in una nota proveniente dal Municipio - che nel comune di Trebisacce insiste, in area demaniale marittima, un pontile di sbarco che abbisogna di interventi di ristrutturazione e consolidamento della struttura portante, l’amministrazione comunale, intende intervenire per la ristrutturazione dello stesso e di proporre eventuale richiesta di finanziamento, previa la redazione di un apposito progetto esecutivo». Per tale motivo ha formalmente incaricato il Responsabile dell’Area Tecnica di predisporre la redazione del progetto esecutivo di ristrutturazione del pontile, con stanziamento di somme previste nell’approvando bilancio di previsione 2018. Il sindaco Franco Mundo, nel ringraziare l’assessore ai LL.PP. Filippo Castrovillari e l’Ufficio Tecnico, ha voluto sottolineare come l’incarico progettuale si inserisca «nell’ambito delle attività di riqualificazione complessiva del Lungomare e del caratteristico Pontile di approdo, testimone della gloriosa attività marinara e attrazione della città, nell’ambito di una visione complessiva di abbellimento delle opere strutturali marine al fine di utilizzarle per la pesca, il lavoro e il turismo».

Pino La Rocca

 

Stampa Email

Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna