Con la nota della Commissione europea pervenuta il 5 gennaio scorso si è definitivamente chiusa la programmazione del PSR Calabria 2007-2013. Ne danno congiuntamente notizia il Direttore del Dipartimento Agricoltura e Risorse agroalimentari, Carmelo Salvino ed il Direttore dell’ARCEA, Maurizio Nicolai. 

La nota della Commissione europea conclude una vicenda che, tra strumentalizzazioni artificiose e risacche di disinformazione, aveva creato allarme nel comparto.
Infatti, come si ricorderà, i Servizi della Commissione non avevano acconsentito alla chiusura dei conti della programmazione 2007-2013 del PSR Calabria, per circa 160 milioni di Euro, adducendo una serie di elementi che avrebbero determinato una non corretta gestione del fondo FEASR.
Tale assunto ha comportato anche una proposta di rettifica finanziaria di circa cinque milioni di Euro per la Regione. 
Sia l’ARCEA che il Dipartimento Agricoltura hanno contestato le tesi della Commissione, rappresentando la correttezza delle procedure seguite e, quindi, la regolarità delle spese rendicontate.
Dopo oltre un anno e mezzo di contenzioso e di bilaterali in Bruxelles, la Commissione europea ha accolto le tesi regionali ed ha derubricato l'intera questione, in una proposta di correzione finanziaria di 59 mila euro.
Anche questa proposta, però, è stata impugnata dagli uffici dell’ARCEA, in accordo con il Capo di Gabinetto della Giunta regionale, Gaetano Pignanelli, ottenendo piena ragione con l'azzeramento di ogni sanzione.
Il Presidente della Giunta regionale, Mario Oliverio, accogliendo con soddisfazione questa notizia, ha rimarcato: “Ero stato continuamente informato sull'andamento del contenzioso. Il risultato raggiunto è la conferma che molte, troppe volte, ci siano parti di questa regione che sono solo in grado di gettare fango sull'operato dell’amministrazione. Questo va messo a sistema con quanto contenuto nella relazione di fine anno della Corte dei Conti in materia di indebite percezioni in agricoltura”.
“La sfida delle regole e della trasparenza -ha concluso Oliverio- è la nota di come si intende gestire il comparto. Su questo punto indietro non si torna, con buona pace per quel parassitismo che troppo spesso ha infettato un settore vitale per questa regione come quello agricolo”. f.d.


 

 


Aggiungi commento

Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito:
I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati
VERRA' PUBBLICATO UN SOLO COMMENTO PER IP


Codice di sicurezza
Aggiorna

INVIA ARTICOLO

redazione@sibarinet.it

Crediti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’amministratore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione. L’amministratore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’amministratore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Ogni forma di collaborazione si intende offerta e fornita a titolo gratuito.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo