• Home

Vicenda Martucci: il Consiglio di Stato, ancora una volta, legittima l’operato del sindaco Papasso

Il Consiglio di Stato, Sez. V, relatore il Consigliere Lotti, con sentenza n.221 del 25 gennaio 2016, si è definitivamente pronunciato su una controversia che si è trascinata per anni e che ha fatto tanto discutere la comunità cassanese.
Il Supremo Giudice amministrativo ha affermato che Martucci Francesco, imprenditore nel settore della vendita di fiori e prodotti funerari, è privo di qualsiasi autorizzazione al commercio su area pubblica; la conseguenza è che legittimamente il Comune ha imposto lo sgombero e la rimozione di un chiosco, rimasto per anni nel posto in cui si trovava a dispetto delle disposizioni adottate, a partire dal regolamento adottato nel 2003 dal Commissario Straordinario e successivamente dal Consiglio Comunale su impulso del Sindaco Gianni Papasso.

Comunicato Congiunto “Mov. Le Lampare” e “Amici Di Beppe Grillo Cariati”

Cariati - Dopo svariati incontri i due gruppi comunicano pubblicamente l’Intenzione di voler competere insieme per le amministrative 2016 con una Lista autonoma rispetto alle altre compagini che vanno a proporsi, le quali non rispecchiano l’esigenza di discontinuità e anzi ripetono ancora il modo di operare che ha caratterizzato decenni di mala politica e la rassegnazione dei cittadini.

Parco del Pollino: arrivati cani da guardiania "anti-lupo"

Dieci cuccioli di mastino-abruzzese, selezionati come cani da guardiania ("anti-lupo"), sono arrivati nel Parco Nazionale del Pollino per contribuire, nell’ambito del progetto “Convivere con il lupo, conoscere per preservare”, alla conservazione del Lupo attraverso la riduzione del conflitto uomo-lupo. Il progetto in questione, finanziato dal ministero dell’Ambiente dal 2013, è condotto dal Pollino insieme con altri cinque parchi nazionali dell’Appennino meridionale e prevede anche la realizzazione di un allevamento della razza mastino-abruzzese nel territorio del Parco calabro-lucano.

Per la S.S.106 alla Camera: 12 votano contro,6 assenti e solo 2 favorevoli

Il rilancio del Mezzogiorno: passano le mozioni dove non c’è l’ammodernamento della S.S.106
La seduta della Camera dei Deputati che ha avuto luogo ieri pomeriggio lascia impietrita e indignata l’Associazione “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106”. Si discutono in aula le mozioni sul rilancio del mezzogiorno. Il Governo approva la mozione dell’On. Dorina Bianchi (n. 1-00976) dove nel testo non compare mai la S.S.106, e quella dell’On. Stefania Covello (n. 010097) dove si parla solo di “messa in sicurezza della strada statale 106” e non di ammodernamento.

Villapina: De Santis (PD) “sosteniamo i giovani villapianesi ed il loro talento”

«Pietro Osnato è un amico e ciò, di per sé, basterebbe largamente per stare al suo fianco in questo momento ma, prima ancora di essere un amico, Pietro è un campione. Un ragazzo di talento, amante dello sport e portatore di tutti quei valori che lo sport detiene; come la sana competizione, lo spirito di gruppo ed il senso del sacrificio costante per la vittoria. Lo sport, e le attività che ad esso fanno riferimento, contribuiscono, particolarmente in una terra martoriata e difficile come la nostra, ad allontanare una gran moltitudine di giovani dalle tentazioni dell’ illecito e ad insegnare ad ognuno di noi che l’ impegno e l’ onestà sono valori imprescindibili.

Trebisacce: si lavora per gemellaggio religioso tra Diocesi

Si lavora alacremente per il gemellaggio religioso tra la Diocesi di Cassano Jonio e la Diocesi di Villa Maria in Argentina, città della provincia di Cordoba nella quale vivono tantissimi calabresi che hanno contribuito alla sua fondazione. L’ambizioso progetto di gemellaggio tra le due Diocesi era stato avviato nel corso del ministero pastorale del Vescovo precedente mons. Nunzio Galantino che, come è noto, ha lasciato la Diocesi cassanese dopo essere stato nominato da Papa Francesco Segretario Generale della CEI ed è stato ripreso nei giorni scorsi per essere perfezionato dal nuovo Presule Cassanese mons. Francesco Savino.

Alto Jonio: quattro comuni al voto nella prossima primavera

 E’ partita anche nei paesi dell’Alto Jonio che fra alcuni mesi andranno al voto (la data più probabile è il 12 giugno) la macchina organizzativa in vista del rinnovo dei consigli comunali. Tra i 1.313 comuni italiani chiamati ad eleggere i propri amministratori ci sono città importanti come Roma, Milano, Napoli, Bologna… ma c’è pure Morterone in provincia di Lecco il comune più piccolo d’Italia con soli 38 abitanti e ci sono pure quattro comuni dell’Alto Jonio nei quali, seppure di dimensioni ridotte, il rinnovo degli organismi amministrativi catalizza l’attenzione generale e crea interesse sia dentro che fuori dai confini del municipio, coinvolgendo l’attenzione anche dei paesi vicini.

Rocca Imperiale: si efficientano i consumi energetici

Il Comune alla ricerca di soluzioni tecniche innovative in grado di ridurre la bolletta comunale dell’energia elettrica a vantaggio dei bilanci delle famiglie. Oggi, come è noto, dopo il fallimento dei parchi eolici per le note disavventure giudiziarie, è ripresa da parte dei comuni una diffusa ricerca per abbattere i costi energetici e diversi comuni, con il sostegno del Governo, si sono rifugiati nel fotovoltaico. Villapiana, da questo punto di vista, ha fatto da apripista e già dispone di un grosso impianto fotovoltaico che frutta al comune oltre 400mila euro all’anno, ma anche Roseto non è stato a guardare e può vantare un parco fotovoltaico realizzato nell’ex campo sportivo che, insieme ai pannelli installati su alcuni edifici comunali come le scuole, riesce a contenere al minimo le spese energetiche.

Cerchiara di Calabria:continua la polemica sul randagismo

Continua e si inasprisce, sulla questione dei cani randagi, la polemica tra il consigliere di Minoranza Antonio Valentino ed il sindaco Antonio Carlomagno. Una polemica fatta di botte e risposte scritte che, al di là del merito, ha messo in evidenza un rapporto personale abbastanza compromesso che forse affonda le sue radici nell’ultima campagna elettorale. Fatto sta che il primo cittadino, nel rispondere alla segnalazione fatta da Valentino circa la persistente presenza di cani randagi in paese, a suo dire con inevitabili rischi per l’igiene e la sicurezza dei cittadini, ha elencato le iniziative intraprese per contrastare il randagismo.

Cariati: nasce "L'Alternativa"

L’idea che porta alla nascita del nostro raggruppamento civico “L’Alternativa” risiede già nel nome, che deriva dal latino “Alter” ossia “Altro”. Un gruppo di persone che vuole essere Alternativo non solo ad un modo di amministrare ma soprattutto ad un modo di pensare. Tale riorganizzazione prevede un ritorno all’Umanesimo, L’Uomo al centro dell’interesse. Non più il cittadino burattino nelle mani della politica, ma il cittadino protagonista ed attore in prima persona per realizzare attraverso la politica il bene comune. Il progetto presentato consiste in una vera e propria RIVOLUZIONE.

Consiglio Provinciale deserto, rinviata la surroga

Sindaci Valle del Trionto e Basso Jonio solidali con Russo chiedono intervento del Prefetto
CROSIA – Assise provinciale deserta in prima e in seconda convocazione. Si rimanda ulteriormente la surroga del consigliere Lucisano, decaduto per legge lo scorso novembre 2015, con il subentrante legittimo Antonio Russo, a data da destinarsi. Nel frattempo, si sta creando un fronte comune dei Sindaci della Valle del Trionto e del Basso Jonio, che rappresentano una popolazione di circa 60mila abitanti, solidali con il collega, per chiedere un’azione risolutiva da parte della Prefettura. Mentre nei giorni scorsi, i consiglieri comunali di Maggioranza di Crosia avevano già depositato in Prefettura una richiesta di intervento urgente.

Altri articoli...