• Home
  • Notizie
  • Cronaca
  • Corigliano Rossano | Omicidio colposo: condannato in appello l’imprenditore Nicola Carella

Corigliano Rossano | Omicidio colposo: condannato in appello l’imprenditore Nicola Carella

La scorsa primavera la giornalista Nina Palmieri del noto programma televisivo d’inchiesta “Le Iene”, aveva raccontato la storia di Vincenzo Campana, il giovane coriglianese morto all’età di 21 anni, il 20 luglio del 2013, folgorato dalla corrente elettrica mentre su una scala sistemava le luminarie per la festa di San Giacomo d’Acri. Il datore di lavoro, l’imprenditore coriglianese Nicola Carella (foto) titolare della ditta “IlluminalArt”, era stato processato e già condannato in primo grado a un anno e mezzo di reclusione per omicidio colposo

per non aver adottato le misure di prevenzione degl’infortuni sul lavoro durante le operazioni di montaggio delle luminarie. LEGGI ARTICOLO COMPLETO

 

Stampa Email

miglior sito di scommesse

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.