Corigliano: muore annegato un migrante di 17 anni

E’ morto annegato, con ogni probabilità perché colto da malore, uno dei 91 minori non accompagnati facenti parte dello sbarco di migranti dello scorso 30 giugno. La disgrazia è accaduta ieri pomeriggio intorno alle 14.30 sulla spiaggia di Schiavonea in una zona vicino all’area portuale, esattamente nei pressi della foce del torrente Missionante. Sul fatto di cronaca hanno avviato indagini i carabinieri diretti dal capitano, Francesco Barone, i quali stanno cercando di ricostruire le ultime ore di vita del ragazzo.

Si è saputo che il giovane aveva 17 anni ed ora della Costa D’Avorio. Secondo una prima sommaria ricostruzione il ragazzo insieme ad altri suoi coetanei avrebbe lasciato il palazzetto dello sport di località Brillia, dove questi migranti si trovano alloggiati subito dopo lo sbarco, insieme ad altri suoi coetanei per raggiungere la spiaggia e fare un bagno. Il ragazzo si sarebbe calato in acqua insieme ad altri, ma ad un certo punto i suoi compagni si sono resi conto che il diciassettenne non dava più segni di vita. Immediatamente lo hanno trasportato a riva, hanno cercato di prestargli soccorso in tutti i modi, qualcuno ha chiamato il 118 e sul posto è giunta un’ambulanza e i carabinieri. I medici però si sono subito resi conto che ormai il ragazzo della Costa D’Avorio era morto. Successivamente il corpo del migrante è stato trasportato presso l’obitorio del cimitero dove nelle prossime ore verrà effettuata una ricognizione cadaverica. Frattanto su questa vicenda interviene anche il comune che in un comunicato stampa fa sapere che il ragazzo era scappato nella giornata odierna di ieri insieme ad altri ragazzi dal palazzetto dello sport. L’assessore Marisa Chiurco ed il sindaco Giuseppe Geraci, recatosi immediatamente sul luogo dell’accaduto, stanno seguendo in prima persona la triste vicenda insieme alle autorità competenti impegnate ad accertare i fatti. Purtroppo questa storia ripropone la drammatica odissea di questa gente che a costo di sacrifici immani, non solo dal punto di vista economico, cerca di fuggire da guerre, fame e miseria ed una volta giunta in quella terra che dovrebbe consentire loro un futuro migliore, invece vi trovano la morte. E in questo caso la costernazione è doppia perché ha morire è un ragazzo di appena 17 anni.

 

Stampa Email

miglior sito di scommesse

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.