Montagna solidale,parte iter discussione

Stasi: la procedura sia più breve. Obiettivo:lotta a spopolamento e disocupazione
LONGOBUCCO  – MONTAGNA SOLIDALE, previsto a breve l’avvio dell’iter di discussione, in Consiglio Regionale, della proposta di legge presentata e promossa dal consigliere Domenico BEVACQUA. Dare uno sbocco occupazionale ai giovani del territorio arginando lo spopolamento. Intervenire direttamente per il recupero e la valorizzazione del patrimonio forestale e montano.

Combattere i fenomeni di dissesto idrogeologico. Sono, questi, alcuni degli obiettivi del progetto, sostenuto da tempo dall’Amministrazione Comunale, che oggi compie il primo passo verso la concretizzazione.
 
A darne notizia è il sindaco Luigi STASI, esprimendo il suo pieno compiacimento ed auspicando che la procedura sia portata a compimento nel più breve tempo possibile.
 
Si è discusso e lavorato molto su MONTAGNA SOLIDALE, – dichiara il Primo Cittadino – e riuscire ad approdare a questa fase è un risultato incoraggiante. Questo impegno, concretizzandosi in legge, potrebbe rappresentare una spinta ad uscire dalla condizione economia e sociale avvilente che vive il nostro territorio – conclude – ed una risposta ad alcuni problemi, ormai cronici, come quelli della sanità.
 
Per sostenere questo progetto di legge sono state promosse molte iniziative, insieme al consigliere regionale e primo firmatario del progetto Domenico BEVACQUA, che hanno riscosso l’appoggio di altri comuni della Sila Greca.
 
L’obiettivo è stato, ed è, offrire uno strumento attraverso cui istituzioni e cittadini possano cooperare, per creare strategie di crescita e sviluppo territoriale, partendo dalle proprie risorse. – (Fonte: MONTESANTO SAS – Comunicazione & Lobbying)

Stampa Email

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.