Estate, incendi, sicurezza sulla spiaggia e rimozione deiezioni canine


Le ordinanze del Comune di Cariati per la stagione turistica
CARIATI - Balneazione ed eliminazione delle sterpaglie: è su questi argomenti che si concentrano le due ordinanze del Comune di Cariati che mirano a rendere la città più sicura, più ordinata e capace di accogliere al meglio i turisti.

Alcune norme, quelle previste nei due documenti, che se seguite contribuiscono alla riduzione degli incendi estivi e alla buona convivenza sulle spiagge e al mare. «Cariati è di tutti, e sono certa che ognuno si impegnerà per prendersene cura. Anche i turisti, che tornano ogni anno e amano la nostra città», ha detto la sindaca Filomena Greco.

BALNEAZIONE. I diversi punti previsti dall’ordinanza sulla balneazione riguardano sia i bagnanti che gli stabilimenti. Tra le norme per la buona convivenza sulle spiagge e per lo svolgimento delle attività in piena sicurezza, ci sono quelle che prevedono i divieti di praticare giochi che possano arrecare danno o molestia alle altre persone, di gettare a mare rifiuti di qualsiasi genere o accendere fuochi, di introdurre e usare bombole di gas o altre sostanze infiammabili. E ancora, per quanto riguarda i lidi, si prevede ad esempio che ognuno debba dotarsi di materiale di primo soccorso e sistemi antincendio, oppure che siano garantiti gli accessi alle persone diversamente abili e con difficoltà motorie. Per chi contravviene, sono previste sanzioni.

ELIMINAZIONE DELLE STERPAGLIE E PULITURA DEI TERRENI. Nelle nostre zone, il rischio incendi d’estate è sempre alto. Per questo, l’amministrazione ha ritenuto opportuno scongiurare il pericolo con un’ordinanza che obbliga i proprietari di aree incolte o abbandonate, di lotti di terreno ubicati nel perimetro urbano, di villette, e così via, di ripulire da erbacce gli spazi indicati e di non abbandonare o depositare rifiuti pericolosi. A carico dei soggetti inadempienti, saranno applicate sanzioni diverse in base ai relativi procedimenti amministrativi avviati dalla polizia municipale.

L’ordinanza sull’eliminazione delle sterpaglie è stata realizzata in accordo anche con l’assessore al Decoro urbano Maria Elena Ciccopiedi, che ha fa un appello ai cittadini: «Abbelliamo insieme Cariati. Che non vuol dire solo decorarla coi fiori come abbiamo fatto con il concorso Balconi Fioriti, ma anche mantenere pulite le strade, i giardini privati e gli spazi in comune del vicinato».

«Vogliamo una città sicura, ma pure bella, ordinata, accogliente - ha detto infine la prima cittadina Filomena Greco - . Ed è responsabilità, e poi orgoglio, di tutti avere una città sempre migliore. Ringrazio fin da ora i miei concittadini e chi verrà a trovarci per l’attenzione che hanno e continueranno ad avere per Cariati». 

Entrerà in vigore il prossimo lunedì 10 luglio l’ordinanza del Comune di Cariati che obbliga i proprietari di cani a rimuovere le deiezioni dei loro animali dal suolo pubblico. Fanno parte di questi spazi, le strade pubbliche o aperte al pubblico, le villette e le aree comunali attrezzate a parco gioco per bambini.

«L’obbligo alla rimozione delle deiezioni canine – ha commentato la sindaca Filomena Greco – è una delle misure che abbiamo inteso adottare per rendere Cariati una città più pulita e vivibile».

Come si legge sull’ordinanza, i proprietari di cani dovranno munirsi di paletta o altra idonea attrezzatura e di sacchetti monouso, da esibire su richiesta della pubblica autorità. Dovranno provvedere all’immediata rimozione delle defecazioni del cane e depositarle, introdotte in idonei involucri o sacchetti chiusi, negli appositi cestini installati sulle vie cittadine, nei pressi delle villette e dei parchi giochi comunali, oppure nelle buste per la raccolta indifferenziata presente nelle proprie abitazioni.

Chi contravverrà alle norme rischierà una sanzione amministrativa pecuniaria, per la quale dovrà pagare una multa che varia da 50 a 500 euro.

«Stiamo facendo molto per rendere Cariati un posto ancora migliore – ha detto il vicesindaco e assessore alle Politiche ambientali Sergio Salvati – . Ce lo chiedono i cittadini, ce lo chiedono i turisti. E soprattutto questi ultimi ci dicono che qualcosa è cambiato da quando ci siamo insediati. E ora Cariati è più pulita e piacevole. Inoltre, sempre in quest’ottica, da una settimana è attivo il servizio di spazzamento quotidiano delle vie cittadine».

Una città più accogliente. Merito, soprattutto, della raccolta differenziata. Sulla quale l’amministrazione, già da qualche mese, ha puntato particolarmente. E per la quale, nei giorni scorsi, ha pubblicato un ulteriore avviso che vuole agevolare i cittadini. In particolare, l’avviso prevede che la distribuzione del kit della raccolta differenziata sarà attivo anche nei locali locali del Centro Sociale, lunedì e venerdì, dalle ore 16:00 alle ore 19:00. Per cui, oltre al Centro di Raccolta Comunale, che si trova in località Varco ed è aperto tutti i giorni dalle 9:00 alle 12:00, i cittadini potranno usufruire di un altro punto di distribuzione. C’è un’unica cosa da non dimenticarsi: è necessario arrivare al Centro Sociale o al Centro di Raccolta Municipale muniti del tesserino con il codice fiscale o della ricevuta di pagamento della tassa sui rifiuti.

«Grazie alla raccolta differenziata – ha detto ancora la prima cittadina Filomena Greco – abbiamo fatto risparmiare al Comune già migliaia di euro. E questo è un ottimo risultato. Reso possibile anche dalla buona volontà di cittadini e visitatori. Ora uno sforzo in più si chiede ai proprietari di cani. Ma per loro, sono certa, sarà facile. Perché se amano gli animali e li rispettano, sono di sicuro pronti a fare quanto necessario per rispettare anche loro stessi e i loro concittadini». 

 

Stampa Email

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.