Cariati: censimento e rimozione amianto, arriva l’ordinanza comunale

Per i trasgressori, multe fino a 5 mila euro
Procedere al censimento di tutti gli immobili e di tutti i siti contenenti amianto per poi provvedere alla rimozione. Con questo intento, il Comune di Cariati ha diffuso un’ordinanza nella quale si fa obbligo a una serie di soggetti di compilare e consegnare una scheda utile alla raccolta di informazioni sulla presenza di amianto sul territorio comunale.

In particolare, il provvedimento si rivolge a: tutti i proprietari di immobili con coperture in lastre di cemento amianto, tutti i proprietari di immobili nei quali siano presenti materiali o prodotti contenenti amianto, tutti i titolari o legali rappresentanti d’unità produttive o altro.

«Riteniamo, come abbiano scritto nell’ordinanza, che sia necessario e anche urgente completare il processo conoscitivo sulla diffusione dell’amianto nel territorio comunale – ha dichiarato la sindaca Filomena Greco – . Si tratta di interventi che mirano a garantire la salute pubblica e noi vogliamo che vengano effettuati il prima possibile».

Le schede possono essere ritirate presso l’Area Tecnica del Comune di Cariati, in via Salvo D’Acquisto. O, in alternativa, scaricate dal sito internet istituzionale www.comune.cariati.cs.it.

«Il censimento dell’amianto – ha commentato il vicesindaco e assessore alle Politiche ambientali Sergio Salvati – è un altro passaggio fondamentale per tutelare non solo l’ambiente, ma soprattutto la salute dei cittadini. Aspetti, entrambi, a cui questa amministrazione sta prestando particolare attenzione. Una volta che avremo i dati, li trasmetteremo al distretto dell’ambito Ionio Sud dell’Asp di Cosenza, perché venga completato l’iter di competenza. Per ora, chiediamo la massima collaborazione. È interesse di ognuno concludere il prima possibile questa fase conoscitiva».

I soggetti interessati dall’ordinanza hanno sessanta giorni di tempo, a partire dal 29 agosto 2017, per provvedere alla consegna delle schede debitamente compilate. Queste, dovranno essere spedite a mezzo raccomandata al Comune di Cariati, oppure consegnate direttamente al Protocollo Generale sempre del Comune di Cariati, oppure ancora inviate via pec all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Per chi non dovesse osservare tale obbligo, è prevista una sanzione amministrativa che parte da 2.582,29 e arriva fino a 5.164,57 euro. 

 

Stampa Email