Alto Jonio: le Avis fanno rete per promuovere la sicurezza stradale


 “Non sprechiamo sangue sulle strade. Doniamolo!”. Attraverso questo importante appello, le associazioni AVIS dell’Alto Jonio lanciano l’invito, rivolto soprattutto ai giovani, di contribuire alla sicurezza stradale e di sostenere le donazioni del sangue.

 In questa ottica l’Avis Equiparata Comunale di Sibari, in collaborazione con Avis Giovani della Provincia di Cosenza, l’Avis Comunale di Trebisacce e l’Avis Comunale di Spezzano Albanese, hanno aderito alla campagna di sensibilizzazione promossa dall’Avis Provinciale di Cosenza e sostenuta dal CSV (centro servizi volontariato) di Cosenza nell’ambito delle “Piazze del Volontariato”. L’obiettivo è quello di sensibilizzare i giovani alla donazione del sangue e alla sicurezza stradale, ma anche di avvicinarli al mondo del volontariato e del “terzo settore”, costituita, appunto, dall’associazionismo. L’evento che si svolgerà Sabato 17 agosto a partire dalle 18:30 in Piazza Calabria presso C/da Salicetta, della “Marina di Sibari”, vedrà impegnati i Volontari delle varie Avis che saranno presenti con uno stand e, per tutta la serata, consegneranno ai ragazzi i gadget dell'Associazione ed eseguiranno, a campione, la misurazione del tasso alcolemico con gli etilometri. «Nel farmi portavoce di tutti i Presidenti coinvolti, - ha dichiarato il Presidente dell’Avis Equiparata di Sibari Alessandro Rusciani - che quotidianamente sono impegnati nell’aiutare il prossimo, in modo volontario, periodico, associato, gratuito, anonimo e consapevole, mi preme esternare tutta la mia soddisfazione per essere stati indicati come sede dello svolgimento di questa importante manifestazione che vede impegnate in modo sinergico le AVIS del territorio a fare opera di prevenzione nei confronti dei giovani. Giovani che, - ha ricordato il presidente Rusciani - il sabato sera hanno tutto il diritto di divertirsi ma devono farlo sempre in modo responsabile. Evitare infatti di mettersi alla guida di un veicolo dopo una serata trascorsa con gli amici in discoteca, non è un segno di debolezza ma di grande responsabilità». Detto questo, dopo aver ribadito l’invito ai giovani a partecipare all’evento, il Presidente dell’Avis Equiprata di Sibari Alessandro Rusciani ha ringraziato tutti coloro che hanno contribuito affinchè anche “l’Alto Jonio” possa dare testimonianza di come sia importante fare rete associativa. In particolar modo il Presidente Rusciani ha ringraziato la dr.ssa Alessandra Lauria in rappresentanza della Consulta Giovani Avis della Provincia di Cosenza e già segretaria dell’Avis Comunale di Trebisacce, per l’abnegazione ed il forte spirito associativo che mette nel promuovere fra i giovani l’attenzione verso l’Avis e più in generale verso il mondo dell’associazionismo e del volontariato. Intanto nei comuni interni dell’Alto Jonio continua incessante, anche in questo periodo di vacanza, la raccolta-sangue dell’Avis Comunale di Trebisacce (presidente il Cav. Giuseppe Madera). L’ultima raccolta è stata effettuata nei giorni scorsi ad Albidona dove sono stati coinvolti un manipolo di giovani di poco superiori ai vent’anni . Martedì 13 agosto avrà luogo la raccolta-sangue a Cerchiara di Calabria, il 25 agosto a San Lorenzo Bellizzi e in una data ancora da definire a Trebisacce (19-20 agosto), mentre ai primi di settembre (il 6 settembre) l’Avis Comunale di Trebisacce farà il suo esordio a Rocca Imperiale mentre il 7 settembre l’Autoemoteca sarà in piazza a Plataci.
Pino La Rocca 

Stampa Email