Calabria: grande bacino per il gioco online

La facilità con cui si trovano le applicazioni per giocare online e la possibilità di essere sempre connessi con il proprio smartphone o dispositivo hanno permesso anche alle persone meno digitalizzate di dilettarsi in vari giochi. In Italia, ma soprattutto al Sud, il gioco d’azzardo è fra quelli in assoluto più apprezzati, rappresentando anche un business multimilionario.

 

In Calabria giro d’affari online di oltre 450 milioni di euro

La gente del Sud è più passionale, si dice. Ciò lo si vede dal modo in cui tifano la propria squadra del cuore, da come litigano, dalla meticolosità con cui cucinano, fino al modo in cui si approcciano ai giochi, siano essi d’azzardo o no, siano essi da casino online o fisici. La Calabria non esula da queste caratteristiche e i numeri confermano questa tendenza: sono infatti ben 462 i milioni di euro spesi dai calabresi nel 2019, di cui 19 a Lamezia Terme. Secondo i dati emersi dalla Codacons, la spesa per provincia della Calabria ci dà delle indicazioni importanti, vediamo ad esempio nella provincia di Reggio Calabria che la spesa pro capite è di 296 euro, per un totale di 148 milioni di euro, poi abbiamo ancora la provincia di Catanzaro con 81 milioni di euro spesi, poi ancora Cosenza che si piazza al primo posto fra le province calabresi con i suoi 163 milioni di euro. Infine abbiamo Vibo Valentia con 40 milioni di euro e Crotone con 28 milioni. Ma in Calabria la media pro capite più alta per comune è di Tropea, con i suoi 530 euro medi per giocatore. 

 

+70 per cento negli ultimi quattro anni in tutta Italia

Nel 2019 la spesa pro capite per ciò che concerne il gioco d’azzardo online è aumentata del 70%. Dato che ci dice molte cose, in modo sia diretto che indiretto. Fra le informazioni implicite, riusciamo a capire che ormai non è soltanto la popolazione under 40 a giocare sulle piattaforme online, bensì anche gli over 40 hanno iniziato a prendere maggiore confidenza con “account”, “metodi di pagamento” e verifiche online, tutti termini necessari per poter aprire un conto gioco e divertirsi. Altro dato parallelo che ci fa capire la potenza del gioco online è la concomitante discesa della spesa per il gioco fisico: nel 2019 un calo dell'1,6% rispetto al 2018 che si traduce in un totale di 74 miliardi di euro. L’unica eccezione in questa tendenza del passaggio dal gioco fisico a quello online sembra essere rappresentato dalla Sicilia, dove evidentemente la pratica del gioco virtuale non convince ancora gli abitanti dell’isola. Questo trend sempre più forte in Italia, e in particolare al Sud, può essere interpretato come un’occasione anche per tante figure lavorative appassionate del virtuale e di professioni legate a tutto ciò che riguarda i dispositivi mobili. 

Basti pensare a tutte le applicazioni per Android, Windows e Apple esistenti per giocare online, creano un indotto lavorativo di migliaia di persone, partendo dagli sviluppatore dell’applicazione, passando per i traduttori, grafici e pubblicitari. 

 

Stampa Email

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.