Crosia: tutti dobbiamo contribuire alla ripartenza post-Covid

Written by comunicato stampa on . Pubblicato in Attualità

Ordinanza di Russo: «Le presenze ci sono, giusto garantire servizi agli utenti di giorno e di notte». 
Aree pubbliche in concessione ai privati per l’esercizio di somministrazione di alimenti, bevande e altre attività accessorie, il sindaco ha emanato un’ordinanza sull’obbligo degli orari di apertura e chiusura delle attività nel periodo estivo. I locali operanti sul Lungomare Centofontane hanno l’obbligo di tenere aperte l’attività dalle ore 8 alle ore 3 per garantire servizi a turisti e utenti dell’area marina comunale. 

Questo, in totale rispetto dell’articolo 7 del Contratto di concessione sugli adempimenti da ottemperare a carico dei concessionari.
 
È quanto fa sapere lo stesso primo cittadino di Crosia, Antonio Russo, precisando che dell’ordinanza (la n.189/2020) ne è già stata data preventiva comunicazione agli esercenti interessati e che è già in vigore dallo scorso 31 luglio 2020.
 
Siamo in un periodo particolare, economicamente difficile – precisa Russo – ed è necessario, oggi più che mai, che ognuno si attenga alle regole per dare un impulso alla ripresa generale del nostro territorio dopo la terribile fase di lockdown. Sinceramente non ci aspettavamo che l’economia turistica in questa stagione potesse già far registrare numeri in ripresa. Ma dal momento che abbiamo presenze sul territorio e che i cittadini sono incentivati ad uscire anche nelle ore serali abbiamo ritenuto giusto, attraverso un’ordinanza, ribadire alcune regole affinché che tutti si rendano protagonisti e partecipi di una ripartenza che deve interessare tutti. Nessuno escluso. È necessario che i locali che operano su aree concesse dal comune, quindi aree pubbliche, forniscano tutti quei servizi che abitualmente vengono erogati alle persone. Capiamo che è un momento difficile, anche dal punto di vista economico, ma – ribadisce il Sindaco – constatando che le presenze turistiche ci sono e che, soprattutto alcuni stabilimenti balneari, titolari anche di concessioni di spazi pubblici, nelle ore diurne sono in piena attività, abbiamo ritenuto opportuno ribadire attraverso l’ordinanza che è giusto fornire un servizio completo e non parziale solo per l’attività da spiaggia. Del resto – precisa il primo cittadino – non è arrivata alcuna comunicazione agli uffici comunali rispetto ad una difficoltà oggettiva ad operare da parte dei concessionari delle aree pubbliche e questo ci ha ulteriormente convinti sull’utilità dell’ordinanza. Ci auguriamo – conclude Russo – che sarà un mese di agosto all’insegna della ripresa che possa garantire un po’ di ossigeno a tutti i cittadini e a tutte le attività commerciali. Grazie alla bandiera verde, grazie alle tante opportunità che offre il nostro territorio incontaminato, grazie anche all’impegno messo in campo dall’Amministrazione comunale nel proporre una programmazione artistica di alto livello, siamo convinti che questa estate non sarà affatto da archiviare come nefasta. Certo, dovremo mettere in campo coraggio, dovremo osare un po’ tutti e, soprattutto, dovremo rispettare le regole. Questo il mio auspicio che – conclude – sono certo sarà colto positivamente anche dai concessionari delle aree pubbliche di Centofontane.
©Ufficio stampa e comunicazione istituzionale
 

Stampa