Villapiana: completata l’operazione “Spiagge Sicure”

Completata l’operazione “Spiagge Sicure”: il mare di Villapiana, Bandiera Blu 2020, e tutte le spiagge libere sono state adeguate alla normativa vigente. Per cui, a seguito di un laborioso intervento di adeguamento al D.P.C.M. del Governo, l’amministrazione comunale guidata dal Sindaco Paolo Montalti può oggi assicurare che anche le spiagge libere sono state dotate di tutti gli accorgimenti necessari per assicurare il distanziamento fisico e si può dunque tranquillamente parlare di “Spiagge-Covid Free”. 

Secondo quanto si legge in una nota diffusa dall’Ufficio Stampa del Comune, l’esecutivo comunale, preso atto che gli stabilimenti balneari privati sono stati già adeguati alla normativa anti-Covid, ha infatti proceduto a regolamentare le spiagge libere e a disporre il necessario controllo al fine di garantire la fruizione sicura delle spiagge da parte dei turisti. Tutte le aree relative alle spiagge libere, secondo quanto si legge nella suddetta nota, sono state attrezzate con postazioni numerate e delimitate con corde e paletti che garantiscono il distanziamento sociale per una superficie complessiva, per ciascuna postazione, di 26,75 mq. Dieci mq. sono invece riservati all’istallazione di attrezzature da spiaggia e 2 mt. lineari sono invece stati destinati ai corridoi di afflusso al mare. Ma oltre a tutto questo l’amministrazione comunale anche quest’anno ha attivato per il terzo anno consecutivo “la spiaggia pubblica accessibile” ai portatori di disabilità attraverso una Convenzione con la Confraternita Misericordia di Trebisacce al fine di garantire la cardio-protezione e la sicurezza in mare attraverso il servizio di salvataggio dei bagnanti. «Garantire la sicurezza del disabile – si legge nella suddetta nota - rassicura le famiglie, in quanto la spiaggia è presidiata dalla presenza del bagnino che occupa una postazione dotata del kit necessario per il primo soccorso in mare, mentre la cardio-protezione è garantita attraverso la presenza in spiaggia dell’apparecchio defibrillatore e la presenza h/12 del personale abilitato al suo adeguato utilizzo».  Nell’area di accesso alle spiagge si trovano inoltre parcheggi riservati collegati alle spiagge attraverso una passerella che, partendo dalla zona del Lungomare, arriva fino alla battigia dove, destinati ai disabili, in prima fila si trovano ombrelloni riservati e delle apposite piazzole per garantire una facile mobilità della carrozzina sia per raggiungere la doccia pubblica che i WC destinati sempre ai diversamente abili. Può essere inoltre disponibile, su richiesta, il trasporto dei disabili dall’abitazione alla spiaggia nel caso in cui i familiari avessero difficoltà.
Pino La Rocca

Stampa Email

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.