“Un sacco in Comune, a tutta plastica”


Parte il 1° novembre la sfida tra i comuni di Corigliano, Rossano e Scalea a chi raccoglie più imballaggi di plastica. In palio, un’area verde in plastica riciclata.

ROSSANO – “Un sacco in Comune, a tutta plastica” è la gara che parte domani, 1° novembre, tra i Comuni di Corigliano, Rossano e Scalea su chi raccoglierà più imballaggi di plastica. Trenta giorni, dal 1° al 30 novembre appunto, in cui nelle tre città ci sarà una vera e propria corsa alla raccolta della plastica sotto forma di imballaggi. Ente promotore il Consorzio Corepla, che ha scelto come unica tappa in Calabria e seconda in Italia le tre città suddette, con l’Azienda Ecoross Srl a fare da partner organizzativo.

La sfida, in sostanza, si caratterizzerà nel cercare di incrementare la quantità di raccolta differenziata degli imballaggi di plastica rispetto a quelle di un mese campione. Vincerà la sfida il Comune che ne avrà raccolto più. Per imballaggi di plastica s’intendono, ad esempio: bottiglie d’acqua, flaconi di detersivi, vaschette per alimenti, bicchieri e piatti in plastica, flaconi di shampoo, vaschette in polistirolo, bottiglie di succhi. Non, invece: giocattoli in plastica, palloni, barattolini in plastica, tastiera pc e mouse, sedie, penne, posate. Chi, tra i tre Comuni, vincerà si aggiudicherà un “arredo urbano” consistente in 4 panchine ed 1 altalena in plastica riciclata da installare in un’area scelta dal Comune vincitore. Durante tutto il mese di novembre, comunque, Corepla sarà presente nei tre Comuni interessati con un’intensa campagna di comunicazione e metterà a disposizione delle scuole primarie del materiale ludico didattico sul tema della raccolta e del riciclo degli imballaggi di plastica. Le modalità e le regole della raccolta differenziata non subiranno variazioni rispetto a quelle vigenti in ogni Comune interessato e la plastica continuerà ad essere raccolta insieme ai metalli con il multimateriale.

Stampa Email

miglior sito di scommesse