• Home
  • Notizie
  • Attualità
  • Ricostituita a Corigliano Calabro la sezione regionale Calabria della Societa’ Italiana per la Protezione dei Beni Culturali (SIPBC)

Ricostituita a Corigliano Calabro la sezione regionale Calabria della Societa’ Italiana per la Protezione dei Beni Culturali (SIPBC)

A presiederla e’ stato designato lo storico cariatese prof. Franco Liguori, studioso della storia e dell’archeologia della Sibaritide
Si è ricostituita recentemente a Corigliano Calabro, la sezione regionale calabrese della Società Italiana per la Protezione dei Beni Culturali, una benemerita organizzazione non lucrativa di utilità sociale (Onlus), apartitica e aconfessionale, che opera a livello nazionale nel settore della tutela, promozione e valorizzazione delle cose di interesse artistico e storico di cui alla legge 1° giugno 1939, n. 1089, ivi compresi i beni archeologici, architettonici, artistici, ambientali, demo-etnoantropologici, librari, per i quali sia stato verificato l’interesse culturale.

A costituirla sono stati un gruppo di cittadini di Corigliano e della Sibaritide motivati da un forte interesse verso la problematica della difesa e valorizzazione dei beni culturali, che costituiscono una ricchezza per tutta la nostra regione. Gli associati, nella riunione del 12 gennaio u.s., hanno eletto come presidente della sezione Calabria della SIPBC, il prof. Franco Liguori, storico e studioso impegnato da molti anni nella ricerca e divulgazione, attraverso saggi, libri e contributi a convegni storici, del ricco patrimonio archeologico, architettonico e storico-artistico della Sibaritide.
Liguori, che è anche membro della Deputazione di Storia Patria per la Calabria, ha accettato l’incarico di presiedere il prestigioso e benemerito sodalizio, ringraziando tutti i soci presenti, per la fiducia riposta nella sua persona e per l’attestato di stima tributatogli, riservandosi di preparare un programma di iniziative da realizzare nel 2016, che sarà illustrato nella prossima assemblea dei soci. “Il mio intento” - egli ha detto - “è quello di proporre e stimolare iniziative culturali di respiro territoriale o regionale, in ambito archeologico, architettonico e storico-artistico, in sinergia con le più qualificate associazioni del territorio, oltre che con le istituzioni, utilizzando la rete di conoscenze ed amicizie da me acquisite in tanti anni, in occasione di convegni o incontri di studio a cui ho preso parte in qualità di relatore o come semplice partecipante”.
Gli associati alla SIPBC di Calabria hanno anche eletto due vicepresidenti ed un segretario. I vicepresidenti sono la prof.ssa Francesca De Luca e il rag. Salvatore De Luca. Le funzioni di segretario sono state assegnate ad dr. Giuseppe De Simone, mentre la rag. Maria Vittoria Modesto è stata nominata Capo Ufficio Servizio Amministrativo e Gestione Soci. Il prof. Francesco Sommario, infine, è stato incaricato di curare l’Ufficio Relazioni Esterne e di allestire ed aggiornare il sito web dell’associazione.
All’unanimità si è deciso anche di intitolare la Sezione Calabra della SIPBC al compianto preside, prof. Luigi De Luca (1934-1998), stimato uomo di scuola e di cultura di Corigliano, filologo, storico e dialettologo, autore di apprezzate opere come “Il Tesoretto Calabrese”, “Corigliano medievale”, “Lessico calabrese”, “Nomi di famiglia in Calabria”. Il neoeletto presidente Franco Liguori, che ha conosciuto e frequentato culturalmente il personaggio, ha avuto parole di apprezzamento verso la sua figura ed ha ringraziato gli associati per aver operato, nell’intitolazione della sezione SIPBC calabra, una scelta quanto mai felice ed opportuna.

 


 

Stampa Email