Villapiana: la consigliera Costa all'attacco della Maggioranza

 «Tutto stò casino per la differenziata! Bastava mettere 4 bidoni per ogni quartiere per differenziare i rifiuti e il buon senso civico dei cittadini avrebbe fatto il resto... E tutti vissero felici e contenti...». E’ l’autentica provocazione fatta dalla consigliera di Minoranza Ilaria Costa già candidata a sindaco per la Lista “Villapiana Domani” che, recitando la sua parte di consigliera di Opposizione,

 punta l’indice contro il presunto “can-can” che l’esecutivo starebbe facendo in occasione dell’avvio della raccolta differenziata che, a suo avviso, avrebbe indotto gli amministratori a distrarsi ed a trascurare di preparare la città di Villapiana ad accogliere degnamente i turisti. «Arriva l’estate, tante chiacchiere e nulla è cambiato!». E’ questo infatti il titolo di una nota critica redatta dalla dr.ssa Ilaria Costa nella quale, dopo aver ribadito che c’è tanto altro da fare, contesta le presunte “defaillances” dell’esecutivo guidato dal sindaco Palo Montalti che, ritenendo forse la differenziata l’unico argomento su cui concentrare gli sforzi in questo periodo dell’anno, avrebbe snaturato lo stesso Punto di Informazione Turistica del Lido trasformandolo in una succursale della BSV in materia di raccolta differenziata, dimenticando tra l’altro che a Villapiana-Lido la raccolta differenziata inizierà solo dopo l’estate. Sorvolando sulle metodologie adottate per reclutare “i facilitatori” che a suo dire avrebbero portato alla “presa in giro” di circa 100 aspiranti ad un posto di lavoro, la dr.ssa Costa ha ricordato che in ogni caso l’esecutivo è composto da ben 9 amministratori ognuno dei quali avrebbe dovuto svolgere il proprio mandato con impegno e con competenza. Questo, comunque, sempre secondo l’ex candidata a sindaco della Lista “Villapiana Domani”, l’elenco delle problematiche trascurate: il Lungomare dello Scalo verserebbe in condizioni di abbandono e di degrado, mentre quello del Lido presenterebbe ancora un tratto senza illuminazione pubblica. Nessuna passerella sarebbe stata posizionata sulla spiaggia per agevolare l’accesso al mare degli anziani e dei portatori di disabilità. E inoltre, le strade cittadine si presenterebbero sporche e piene di accumulo di asfalto di risulta, mentre i tombini e le grate ai margini delle strade risulterebbero sporche e intasate. E infine, si chiede la dr.ssa Costa, visto che il Punto di Informazione Turistica è stato riclicato in altro, dove si devono rivolgere i turisti che hanno bisogno di informazioni? Forse, si chiede la Coista, alla sede della Pro-Loco che in campagna elettorale risultava così ambita e che oggi risulta soppressa dopo averne enfatizzato tanto il suo ruolo? «Questi e tanti altri ancora – conclude Ilaria Costa lamentando la rarefazione dei consigli comunali e ribadendo che in vista dell’estate non ci si può concentrare solo sulla raccolta differenziata – le problematiche che vorremmo porre all’attenzione per discuterne nel prossimo e “atteso” consiglio comunale». 

 

Stampa Email

miglior sito di scommesse

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.