Morano Democratica subito a lavoro per il bene comune


 Morano Democratica ha iniziato, già nei primissimi giorni dopo l’elezione del proprio rappresentante, Biagio Angelo Severino, in seno al Consiglio Comunale di Morano Calabro, a profondere l’impegno che aveva promesso alla comunità di Morano, durante la ormai trascorsa campagna elettorale.

In data 4 giugno u.s., Morano Democratica ha depositato al protocollo del Comune di Morano una proposta di delibera di modifica dello Statuto comunale, per l’istituzione della figura del presidente del consiglio, autonoma ed indipendente rispetto a quella del sindaco. Questo per far sì che il ruolo del presidente del consiglio sia svolto in modo per nulla funzionale ad un qualche indirizzo politico, bensì sia diretto a garantire il perfetto funzionamento dell’organo collegiale da egli presieduto, facendo rispettare anzitutto le norme statutarie, il regolamento per il funzionamento del Consiglio medesimo e le altre norme inerenti, in modo tale che la componente di maggioranza non prevarichi quella di minoranza. La proposta prevede, inoltre, che l’istituzione della nuova carica di presidente del consiglio non gravi sul bilancio comunale, prevedendo nessuna indennità per lo svolgimento della stessa.
Il sindaco del comune di Morano ha accolto benevolmente la suddetta proposta, così come ha dichiarato nella prima adunanza del neo eletto Consiglio Comunale, tenutasi il 7 giugno u.s. e svoltosi in un sereno confronto dialettico tra i tre diversi neo gruppi consiliari.
Un grande plauso va al rappresentante di Morano Democratica, Biagio Angelo Severino, per aver sempre in data 4 giugno u.s., depositato formale atto di rinuncia al gettone di presenza, previsto per legge in favore dei consiglieri comunali, chiedendo di destinare le relative risorse, a titolo di sussidi per le famiglie bisognose per garantire un più agevole accesso al servizio di mensa scolastica, mantenendo fede alle proprie linee programmatiche.
Ci rendiamo conto dichiara Severino che si tratta di una cifra modica, ma ci auguriamo che questa nostra scelta possa essere condivisa da altri consiglieri comunali, affinchè la cifra messa a disposizione per le famiglie bisognose possa divenire consistente e, quindi, dare il giusto sostegno alle famiglie interessate.
Morano Democratica continua Severino ha accolto con rinnovato entusiasmo e, soprattutto , con grande responsabilità il ruolo che la cittadinanza ci ha tributato con le elezioni del 26 maggio, impegnandosi a svolgere il lavoro proprio di una minoranza consiliare in modo costruttivo, propositivo e di controllo, avendo come obiettivo solo il bene comune, confidando nella giusta collaborazione delle altre forze consiliari, soprattutto, di quella di maggioranza.
 

Stampa Email