Il Movimento civico “Cariati Unita” incontra la Società Civile

CARIATI - Il Movimento civico “Cariati Unita” ha incontrato ieri sera presso il centro sociale di Cariati moltissimi rappresentanti istituzionali del territorio, rappresentanti del mondo delle associazioni, dei sindacati, della sanità e semplici cittadini. Temi della partecipatissima discussione: Sanità nel basso ionio cosentino e l’assurda approvazione, da parte della Regione Calabria, dell’ampliamento della discarica di Scala Coeli. 

 

 

Dopo i diversi interventi dei rappresentanti delle amministrazioni del territorio, di Associazioni ambientaliste e di categoria, di professionisti medici e tecnici della materia, è stato costituito un tavolo permanente che nei giorni prossimi si riunirà per organizzare le azioni da intraprendere a breve, prima tra tutte, una grande mobilitazione territoriale che servirà a riportare l’attenzione sui diritti negati da troppo tempo ai cittadini di questa parte disastrata della Calabria. 
Ospedale “Cosentino” di Cariati nella rete regionale ospedaliera per acuti, al pari di Trebisacce e Praia a Mare e richiesta alla Regione Calabria di revoca dell’autorizzazione all’ampliamento della discarica di località Pipino nel comune di Scala Coeli, le prime richieste giunte all’unanimità dalla manifestazione di ieri.
MOVIMENTO CIVICO CARIATI UNITA

Stampa Email

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.