Civita: approvato l’assestamento e il riequilibrio di bilancio


Il consiglio comunale, in poco più di un’ora, ha licenziato l’intero odg.

 


Il consiglio comunale di Civita approva, con i soli voti della maggioranza, l’assestamento generale di bilancio, la salvaguardia degli equilibri riferiti all’esercizio finanziario 2020 e le misure correttive in merito alla deliberazione n° 143/2020 della Corte dei Conti – Sezione regionale di controllo per la Calabria – relativa all’esame dei questionari riguardanti la gestione finanziaria del triennio 2015/2017. Il consiglio comunale del borgo italo – albanese, nella seduta di lunedì 30 novembre, ha licenziato i sei punti posti all’ordine del giorno in poco più di un’ora. Il primo punto, relativo all’approvazione dei verbali della seduta precedente, è stato licenziato con il voto favorevole di sette consiglieri e l’astensione dei due consiglieri assenti alla seduta precedente. Il punto riguardante "ratifica della variazione di bilancio, delibera di giunta comunale n°53 del 6 novembre 2020", è stato approvato con sei voti favorevoli, quelli dei consiglieri di maggioranza presenti, e l’astensione dei tre consiglieri di minoranza. Il terzo e il quarto punto, l'assestamento generale di bilancio e la salvaguardia degli equilibri e la discussione sulla deliberazione n° 143/2020 della Corte dei Conti – Sezione regionale di controllo per la Calabria – relativa all’esame dei questionari riguardanti la gestione finanziaria del triennio 2015/2017 e conseguente adozione misure correttive a norma dell’articolo 148 bis, comma 3,del Tuel, sono stati approvati con il voto favorevole dei consiglieri della maggioranza e il voto contrario dei tre consiglieri di minoranza. Questi due punti hanno registrato gli interventi del sindaco Alessandro Tocci, che ha elencato alcuni interventi già appaltati sul cimitero, scuole e strade, del consigliere di maggioranza Antonio Vavolizza, e dei consiglieri di minoranza, Eliana Bruno e Maria Pirrone, quest’ultima, nel suo intervento, ha riconosciuto che, nonostante le tante difficoltà presenti soprattutto dal punto di vista finanziario, l’amministrazione Tocci sta lavorando alacremente. Gli ultimi due punti, la proposta avanzata dall’Anpci di conferimento della cittadinanza onoraria al “Milite Ignoto” e l’adesione ai principi e alle indicazioni contenute nel documento del “Comitato per la difesa e la promozione della Sanità pubblica – Distretto del Pollino -” sono stati approvati all’unanimità. Il sindaco Tocci, intervenendo sull’attuale situazione sanitaria, si è detto nettamente contrario alla politica degli ospedali da campo, sostenendo l’utilizzo delle tante strutture sanitarie del territorio (Cariati, San Marco, Lungro e Mormanno) chiuse o sottoutilizzate.
Civita, li 02 dicembre 2020
Ufficio Comunicazione
Comune di Civita

 

 

 

 

Stampa Email

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.