Ci stanno rubando la speranza!


È questo l'urlo d'aiuto del giovane Gianluca Pio Falbo,  coordinatore del GD

«Cassano allo Ionio nonché studente di Informatica. Cassano, dopo diverse amministrazioni sciacalle, finalmente aveva trovato una sorta di equilibrio, tale da farci sperare in un nuovo futuro, un futuro migliore. Tutto ebbe inizio nel Maggio 2012 quando venne eletto Sindaco Gianni Papasso, che, nonostante le molte avversità e la maggioranza che non c'era, il nostro sindaco riuscì a governare e migliorare sempre più il nostro amato Paese.


Ad oggi ci ritroviamo con un cassetto pieno di sogni e progetti, tutti interrotti bruscamente da 9 persone che hanno deciso di dimettersi, nonostante dal consiglio comunale speciale di ieri sera sia emersa la piena disponibilità di Gianni a collaborare; tanto da proporgli pubblicamente un posto in giunta con un vicesindaco; le stesse persone che anni addietro avevano proprio loro dichiarato " Il peggiore dei sindaci è sicuramente meglio del migliore dei commissari" eh sì... Forse avranno cambiato idea, o forse avranno perso di vista lo scopo principale per cui sono lì, e cioè fare il Bene Collettivo, ma così facendo stanno solo distruggendo quello che ad oggi ha costruito l'amministrazione Papasso, indipendentemente da colore e corrente politica.
Cassano non merita questo.. Noi giovani non lo meritiamo! Per rincorrere i vostri obiettivi personali non potete sacrificare un'intera comunità. Cassano è indignata, i giovani sono "incazzati", tutti sono sfiduciati verso questa classe politica sporca e avara!
Papà Francesco il 23 giugno quando venne a farci visita rimase stupefatto della nostra città, bella e laboriosa, tanto da lasciarci un messaggio che passò alla storia, io ero lì tra le 250 mila persone quando disse: " Giovani non lasciatevi rubare la speranza, non permettetelo a nessuno.." Questi signori vogliono rubarci la speranza, vogliono buttare il nostro futuro per realizzare il loro, non ci riuscirete! Cassano non ve lo permetterà, noi giovani non lo permetteremo!  Spero che tutta la città rifletta sull'accaduto e lo tenga bene a mente durante la prossima tornata elettorale.
Cassano è ferita ma non è ancora Morta. Viva i Giovani, Viva Cassano!»
-Gianluca Pio Falbo


Stampa Email

miglior sito di scommesse