Castrovillari: continua il Maggio dei Libri


Continua nel capoluogo del Pollino la festa della lettura per il Maggio dei Libri. L’appuntamento, venerdì 10 e sabato 11, entrambi a partire dalle ore 18, porta in città rispettivamente le presentazioni di “L’ombra di Platone” di Pierfranco Bruni, edito da “Il Coscile”, presso il Salone “Angelo Giannoni” del Circolo Cittadino, e “Dieci mesi Di…versi” di Mario Malagrinò, per le edizioni Promoidea Pollino”, nella Sala “Varcasia” del convento di San Francesco di Paola.

Il primo prevede i saluti istituzionali del Sindaco, Domenico Lo Polito, e dell’Assessore regionale alla cultura, Maria Francesca Corigliano, gli interventi di Antonino Ballarati, presidente dell’Associazione “Circolo Cittadino”, dell’editore Mimmo Sancineto, l’introduzione e coordinamento del bibliotecario dell’Accademia Pollineana, Gianluigi Trombetti, e la conversazione con l’autore a cura del presidente della stessa Accademia, Minella Bloise.
Il secondo, oltre i saluti del primo cittadino, offre gli interventi dell’editore , Angelo Lorenzo Filomia, della logopedista, Francesca D’Ingianna e le letture a cura sempre della Bloise; il tutto moderato dal vice presidente dell’Accademia, Pasquale Pandolfi.
Questi momenti, come gli altri in programma sino al 31 maggio, sono organizzati dall’Accademia Pollineana con il patrocinio del Comune, l’apporto delle Associazioni di Cultura Classica del luogo, del FAI Pollino, della Pro Loco, del “Circolo Cittadino”, di “Città solidale”, dell’Istituto di Ricerca e di Studi di Demologia e di Dialettologia di Cassano Jonio, oltre che di “Kontatto production” e delle Case Editrici “Il Coscile”, “Rubbettino”, “Luigi Pellegrini”, “Sellerio di Palermo”, “Castelvecchi”, Promoidea Pollino” e la libreria “San Francesco”.
“Una sinergia che vuole affermare – richiama il Sindaco, Lo Polito- il ruolo di “Città che legge”, ormai consolidato, che ha Castrovillari nel promuovere la lettura, i libri e le capacità espressive di uomini e donne che si cimentano in questa delicata espressività”.
Le opere con gli autori ribadiscono che la novità, suscitata e sorpresa, viene sempre dall’incontro con l’altro, con la realtà in cui qualcuno ti regala qualcosa di sé, che spesso va oltre pensieri e parole. Una capacità per aiutare ad aprire lo sguardo e la ragione che sono radicati non solo in chi scrive ma trasmessi anche in ciò che si fa, unico e irripetibile proprio come è ciascuno per come consiste.
L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari (g.br.)

 

Stampa Email