Castrovillari: Verso il Festival Antonio Vivaldi

Il capoluogo del Pollino, grazie alla Regione Calabria, che cofinanzia il progetto, ai patrocini del Comune di Castrovillari, della Provincia di Cosenza, della Camera di Commercio- Industria- Artigianato e Agricoltura, dell’Ente Parco Nazionale del Pollino, oltre al prezioso contributo di aziende del Territorio, accoglierà la terza edizione del “Festival Antonio Vivaldi” dedicato alla musica barocca.

Il 9, 16, 23 gli appuntamenti, ad ingresso gratuito, si vivranno all’interno del Castello Aragonese, mentre il 30 nel Teatro Sybaris del Protoconvento Francescano.
L’evento, che è firmato dall’associazione culturale “Cosenza Autentica”, ente promotore della kermesse, guidato dal Presidente Giulio Melicchio, si avvale della consulenza del compositore, direttore d’orchestra ed artista di fama, Silvestro Sabatelli, e, per la direzione, del Maestro Domenico Passarelli.
Nelle giornate, dove sono previsti – a firma del sommelier Giuseppe Palmieri - pure momenti di degustazione per incontrare interpreti d’eccezione, vengono implicate le scuole secondarie di primo grado di Castrovillari attraverso laboratori finalizzati proprio alla scoperta delle sonorità della musica barocca, interpretata dall’esecuzione di brani vocali e strumentali tratti dal repertorio dei maggiori autori del primo Seicento italiano (Monteverdi, Caccini, Landi, Falconieri, Kapsberger). 
Con l’occasione sarà celebrata la seconda edizione del premio d’arte “Antonio Vivaldi” che coinvolgerà gli alunni delle quinte classi del Liceo Artistico “Andrea Alfano”, i quali si contenderanno ben tre borse di studio offerte dall’ente promotore, in collaborazione con l’associazione di volontariato “Be Color” di Castrovillari.
Nello specifico le borse di studio saranno assegnate utilizzando il “criterio meritocratico” sul percorso artistico sviluppato nel quinquennio da parte di ogni singolo partecipante. Curatrice del concorso è la docente e artista Veronica Tierri.
“Incontri da non perdere- dichiara, determinato, il Sindaco, Domenico Lo Polito- che rilanciano, ancora una volta, la connotazione di Castrovillari di essere Città Festival e dei festivals, dove – aggiunge l’Assessore all’Istruzione Pino Russo- la crescita culturale è fondamentale affinché i protagonisti dell’attività artistica possano affermare il ruolo di questo ambito per le giovani generazioni e la stessa collettività.”
Se l’organizzazione di tali manifestazioni una volta comportava almeno una disponibilità alla ricerca, al coinvolgimento e all’approfondimento culturale, la preparazione di questo tipo di appuntamento rappresenta, come testimoniano le incessanti dedizioni che si profondono e si registrano per il Festival Antonio Vivaldi, l’importanza delle vocazioni e dei talenti per intercettare e riappropriarsi, con continua dignità, del comune sentire: di quei fattori che rendano la sensibilità percettiva di più chiavi di lettura dell’animo umano, valorizzando la ricchezza della tradizione e dell’essere che si pone con la sua intuizione: tramite di questa bellezza che muove.
L’Ufficio Stampa del Comune di Castrovillari
(g.br.) 

Stampa Email