Cassano: successo per lo spettacolo di Insinna


Grande successo di critica e di pubblico per Flavio Insinna, che sul palcoscenico del Teatro Comunale di corso Garibaldi con lo spettacolo, del genere teatral musicale, “La Macchina della Felicità”, ViolaProduzioni, confezionato da Franco Bertini, Flavio Insinna, Marco Perrone, Marco Presta e Fabio Toncelli, domenica scorsa ha inaugurato la Stagione Teatrale della Città di Cassano All’Ionio. 

Affidata alla Creativa srl, aggiudicataria del relativo bando di gara, di Andrea Solano, di cui ne è anche direttore artistico, la stagione teatrale 2020, organizzata dall’amministrazione comunale presieduta dal sindaco Gianni Papasso, è partita col botto. Insinna, da vero mattatore ha tenuto il palcoscenico per oltre due ore e mezza di spettacolo, accompagnato dalla Piccola Orchestra, composta dai bravissimi musicisti: Angelo Nigro al piano e tastiere, Vincenzo Presta al sax, Filippo D’Allio alla chitarra, Giuseppe Venezia al basso, Saverio Petruzzelli alla batteria e Martina Cori, cantante. E’ stata una performance teatrale coinvolgente, quella del popolare conduttore e attore televisivo, che grazie alla sua grande umanità ha tanto emozionato e divertito il pubblico. Una serata, quella vissuta dal pubblico cassanese, all’insegna del divertimento che ha molto apprezzato, tributando scroscianti applausi ai protagonisti dello spettacolo impregnato di comicità, di racconti del protagonista, di musica e canzoni. L’opera teatrale, è stata tratta dall’omonimo primo romanzo vergato da Flavio Insinna, in cui narra la storia d’amore di Laura e Vittorio. Una storia, ricca di umanità; una fiaba romantica che parla un po' di tutti noi. Simpatica anche l’iniziativa di Insinna a raccogliere e commentare alcuni pensieri lasciati spontaneamente su un foglio proposto dal personale incaricato dell’accoglienza del pubblico all’ingresso del teatro da parte di molte delle persone intervenute, sul quesito: Che cosa è per te la Felicità? Dagli input venuti dalle risposte, Insinna le ha universalizzato. Al termine dello spettacolo, standing ovation e applausi da parte del pubblico, segno che ha molto gradito la professionalità degli artisti, la scelta del direttore artistico Andre Solano e quella dell’amministrazione comunale, rappresentata dal sindaco Gianni Papasso e dall’assessore delegata al teatro, Elisa Fasanella, nel continuare a investire in cultura per elevare la qualità della vita della comunità locale. Il prossimo appuntamento in cartellone, è per domenica 15 marzo, alle ore 21:00, con lo spettacolo di teatro-canzone che vedrà protagonisti Paolo Caiazzo e Federico Salvatore, in: “Quei caffè diventano due”.
Lì, 03.03.2020 Il Capo Ufficio Stampa – Mimmo Petroni –  

Stampa Email

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.