Oggi, al festival online "La panchina dei versi" interverrà SILVIA MEZZANOTTE

Written by comunicato stampa on . Pubblicato in Spettacoli

Prende sempre più piede, il festival online "La panchina dei versi", nato da un'idea del poeta Giuseppe Aletti per combattere la solitudine, la paura e l’isolamento durante questi giorni di rintanamento in casa, per l'emergenza coronavirus. Al festival, che è trasmesso online sulla pagina Facebook "Il Paese della Poesia" www.facebook.com/ilpaesedellapoesia, ogni artista invitato interviene comodamente da casa sua, per puntualizzare che è importante stare a casa e che, anche se molte abitudini cambiano, si può continuare a portare avanti le proprie passioni, ad incontrarsi, a condividere emozioni, seppur in modo diverso e a distanza. 

La qualità degli ospiti, molto apprezzati per le loro esibizioni, ha fatto registrare importanti dati per il numero di utenti connessi e per l'ampia condivisione dei contenuti proposti, durante le due o tre ore di diretta al giorno.
Dopo la strepitosa apertura con il cantautore Francesco Baccini, c'è stato l'approfondimento con il professore dell'Università della Calabria Mario Caligiuri sul tema "Educazione e disinformazione al tempo del covid-19", l'intervento della traduttrice georgiana Nunu Geladze, che si è soffermata sulla vicinanza spirituale tra la Georgia, sua terra d'origine, e l'Italia, la terra che l'ha accolta.
Oggi, 18 marzo, darà il suo contributo anche la cantante bolognese Silvia Mezzanotte, alle ore 16, una delle più belle voci del panorama musicale, storica cantante dei Matia Bazar, e molto sensibile alla tematica tanto da accettare immediatamente l'invito.
«Chiacchiere, canzoni, musica, stupidaggini: cercheremo di rendere il pomeriggio un po' più allegro perché il nostro slogan è #viciniancheadistanza» commenta la Mezzanotte in un messaggio video pubblicato su Facebook. Il coronavirus, infatti, avrà sicuramente frenato il passo all'Italia e agli italiani, ma non la voglia di reagire e di cercare nuove forme di aggregazione.
 

 

Stampa