Rossano: presentato il programma rientro Codex

Presentata la tre giorni di eventi che faranno da cornice al rientro in città del Codex Purpureus Rossnensis previsto per il 2 luglio. L’Arcivescovo Mons. Giuseppe Satriano, ha incontrato gli operatori dell’informazione, per illustrare il programma di appuntamenti stilati per vivere con gioia e in armonia, anche con il territorio, questo importante evento.

“Questo è il frutto maturo di un albero che è cresciuto bene”. Con questa metafora Mons. Satriano ha riassunto l’iter seguito in questi anni dal Codex, interessato per lungo tempo da interventi di restauro che lo hanno riportato al suo antico splendore e poi inserito tra i beni più preziosi dell’umanità intera. Oggi ritorna nella sua casa e sarà accolto da una intera comunità in festa. L’Arcivescovo ha sottolineato come il suo invito alla classe imprenditoriale di rendersi protagonista dell’accoglienza del codice da parte della città sia stato subito recepito e abbia registrato la coesione di tutte le figure coinvolte, che si sono ritrovate unite attorno ad un progetto comune. Il lavoro coeso e sinergico degli imprenditori è stato sottolineato anche da Alessandra Mazzei delegata a illustrare il calendario di eventi che prenderanno il via già dal 1 luglio. “C’è stata una grande collaborazione tra tutti gli imprenditori, associazioni e gruppi che gratuitamente hanno donato il loro contributo. Speriamo che questi tre giorni siano l’inizio di una lunga serie di eventi, anche perché abbiamo avvertito la responsabilità di far trovare la città pronta per questo evento”. “Saranno giorni di gioia e festa per Rossano” ha spiegato don Giuseppe Straface, direttore del Museo Diocesano e del Codex illustrando il ricco programma che si terrà volutamente nel centro storico, la sede naturale del Codice. “Dovete immaginare il ritorno del Codice, come quando si tolsero i ponteggi alla Cappella Sistina. Il paragone non vi sembri esagerato perche il restauro dell’Irpcal ha restituito colori straordinari e inimmaginabili a un documento di 1400 anni or sono. E’ il vostro Colosseo, è la vostra Cappella Sistina e dovete esserne orgogliosi” . Questo è invece il messaggio lanciato da Umberto Broccoli che sarà tra i protagonisti della festa in onore del Codice. Tre gli appuntamenti principali organizzati dalla Diocesi, con i quali si integrano e ne completano l’offerta, quelli realizzati dagli imprenditori. Giorno 1 luglio alle 11:30 anteprima nazionale, solo per la stampa, per la visione del Codex dopo il restauro alla presenza di Vittorio Sgarbi. Il 2 luglio alle 21 in piazza Steri nel centro storico di Rossano spettacolo “Le Parole Ritrovate” con Umberto Broccoli e Patrizia Cavalieri. Per il 3 luglio alle ore 17 inaugurazione ufficiale del nuovo Museo Diocesano e del Codex alla presenza del sottosegretario al Ministero dei Beni Culturali Dorina Bianchi e delle istituzioni civili; alle 19:30 Santa Messa nella Cattedrale della Achiropita officiata da S. E. Mons. Giuseppe Satriano. Per tutta la giornata del 3 luglio il Museo sarà visitabile in maniera gratuita, mentre saranno messi a disposizione, per tutte e tre le serate, due bus navetta per collegare il contro storico con lo scalo della città e facilitare la partecipazione agli eventi. “Sta risorgendo una comunità di uomini e donne che sta producendo ben-essere, ha dichiarato in chiusura mons. Satriano, non in termini economici, ma in termini di crescita spirituale per il bene dell’essere”.

Stampa Email

miglior sito di scommesse

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.