• Home

"Train de vie", Crosia ricorda la Shoah con un film

CROSIA  – Prosegue la proficua sinergia tra Scuola e Istituzioni per contribuire in maniera positiva ed efficace all’istruzione e alla formazione dei giovani. L’Esecutivo Russo sostiene e promuove iniziative volte ad integrare e incrementare la programmazione didattica ordinaria. In occasione del Giorno della Memoria, Mercoledì 27 Gennaio, presso il Palateatro “G. Carrisi” si terrà la proiezione del lungometraggio “Train de vie”, di mattina per gli studenti degli istituti cittadini e nel pomeriggio per tutti coloro che vorranno partecipare.

Leggi tutto

Trebisacce: domenica 24 "Raccolta del sangue"

 Si rinnova,ancora una volta a scopo benefico, la collaborazione tra l’AVIS (associazione italiana volontari del sangue – presidente Sergio Gallo) e l’associazione socio-cultutrale “Trebisacce-Paese” (presidente Cataldo Nigro) che domenica prossima 24 gennaio daranno vita alla “Raccolta del sangue” da destinare al Centro Trasfusionale di Rossano. L’appuntamento per i donatori volontari del sangue è fissato per la mattinata di domenica 24 gennaio in piazza San Martino nel centro storico. Qui, dalle ore 8.30 fino alle ore 12.30, sosterà l’auto-emoteca dell’AVIS di Rossano per la raccolta del sangue.

Leggi tutto

Alto Jonio: rientrati finalmente i problemi idrici

 Rientrati finalmente, dopo circa tre giorni di disagio per le famiglie, i problemi di adduzione idrica nelle zone poste più in alto dei paesi dell’Alto Jonio serviti dalla Sorical. E’ stata infatti tappata la falla che si era prodotta sulla condotta dell’Eiano, in territorio di Villapiana, che aveva ridotto sensibilmente la dotazione idrica spettante ai vari comuni ed il prezioso liquido è tornato a scorrere normalmente nelle reti idriche comunali di Villapiana, Francavilla Marittima, Cerchiara di Calabria, Amendolara e Roseto Capo Spulico.

Leggi tutto

Neve, scuole chiuse a Mandatoriccio e Campana

Maltempo e neve, domani, mercoledì 20 gennaio, le scuole cittadine, di ogni grado e ordine, rimarranno chiuse in via precauzionale sia a Mandatoriccio che a Campana. Il Sindaco di Mandatoriccio Angelo DONNICI e il Sindaco di Campana Agostino CHIARELLO fanno sapere che la situazione è sotto controllo e non risultano particolari.
 

La Regione ha anticipato al 20 gennaio la chiusura della caccia al Tordo bottaccio

La Giunta Regionale, con Delibera n.6 del 18 gennaio 2016, ha provveduto a modificare il calendario venatorio 2015/2016, anticipando la chiusura della caccia in Calabria al Tordo bottaccio al 20 gennaio 2016. Ciò per evitare l’esercizio del potere sostitutivo del Consiglio dei Ministri che, nella seduta del 15 gennaio 2016, ha deliberato in tal senso nei confronti delle Regioni Toscana, Calabria, Liguria, Marche, Puglia, Lombardia e Umbria, disponendo la modifica del loro calendario venatorio con la chiusura della caccia al 20 gennaio 2016 per le specie tordo bottaccio, beccaccia e cesena.

Leggi tutto

Cassano | Contributo-fitto comunale

Con un avviso pubblico a firma del responsabile del settore affari generali del comune, Antonio Fasanella, che ricopre anche il ruole di segretario generale dell’ente, è stato indetto il Bando per la erogazione del contributo annuale, per il sostegno all'accesso delle abitazioni in locazione, destinato a conduttori di immobili, con contratto regolarmente registrato, al fine di integrare il pagamento dei canoni di locazione. Gli interessati titolari di contratto di locazione regolarmente registrato,

Leggi tutto

Cassano | Ss 534, Papasso scrive al sottosegretario Nencini

Caro Riccardo,
ti scrivo per sottoporre alla tua attenzione una vicenda che sta assumendo sempre più il contorno del grottesco e dell’incredibile. Si tratta dei lavori di ammodernamento della SS 534, che collega lo svincolo autostradale di Firmo con la Piana di Sibari e, di conseguenza, con la Statale 106, arteria che collega a sua volta la Sibaritide con la parte adriatica del Paese. L’ANAS sta realizzando tali lavori e la Ditta esecutrice Vidoni è stata interessata, purtroppo, dalle medesime vicende che hanno riguardato l’ANAS stessa ed altre imprese.

Leggi tutto

Longobucco “sostenibile”

Il futuro è oggi con lo sfruttamento delle fonti rinnovabili. Scuola media, Palazzo del Municipio, Liceo Scientifico e in futuro Biblioteca, Polifunzionale e tutti gli immobili di proprietà comunale maggiormente utilizzati, non hanno e non avranno più stufe e vecchi termosifoni grazie al teleriscaldamento. Ne da notizia il sindaco di Longobucco, Luigi Stasi, evidenziando come «il Comune sia capace di produrre, trasformare, trasportare ed utilizzare la biomassa legnosa.

Leggi tutto

Corigliano | «Comune sordo, la Pro loco rischia di chiudere»

Il presidente dell’associazione Domenico Terenzio attacca il sindaco Geraci
È un duro quanto amaro sfogo quello del presidente della Pro loco di Corigliano Calabro, Domenico Terenzio (foto): «Mi ritengo offeso ed amareggiato per i comportamenti indelicati da parte dell’amministrazione comunale del sindaco Giuseppe Geraci, riservati alla Pro loco che da più d’un ventennio a questa parte dà lustro al territorio collaborando con le varie amministrazioni che si sono succedute, così com’è sempre avvenuto e com’è normale che avvenga;

Leggi tutto

Il Museo archeologico di Sibari tra i luoghi calabresi più visitati

Il Museo archeologico nazionale della Sibaritide (foto) è tra i cinque luoghi di cultura più visitati della Calabria. I dati forniti dal Ministro dei Beni culturali, Dario Franceschini, parlano chiaro e indicano il museo sibarita come uno tra i più visitati, con 10.824 ingressi registrati durante l’anno 2015. Il Museo archeologico nazionale della Sibaritide, che fa parte dei diciassette luoghi di cultura statali presenti in Calabria, non ha raggiunto i numeri ben più elevati del Museo archeologico nazionale di Reggio Calabria, ma col suo quinto posto fa ben sperare.

Leggi tutto

Corigliano: è morto Santo Carelli

E’ morto questa mattina intorno alle 6 nella sua casa di Schiavonea di Corigliano l’ex boss Santo Carelli. Carelli era tornato a casa lo scorso mese di novembre, agli arresti domiciliari, dopo che i medici del carcere avevano ritenuto che le sue condizioni di salute, aggravatisi negli ultimi tempi, erano incompatibili con la detenzione. Carelli, capo del locale di Corigliano era detenuto dal 17 febbraio 1993, al 41 bis dal 18 settembre 1996.

Leggi tutto

Altri articoli...